Dopo la rinuncia ad iPod classic nel 2014 Apple ha annunciato anche la fine di iPod nano e iPod Shuffle.

Oramai con l’avvento dei lettori mp3 integrati praticamente in quasi tutti gli smartphone e sopratutto con la possibilità di ascoltare musica in streaming su piattaforme come Deezer o Spotify gli iPod si sono lentamente ed inesorabilmente spenti.

Unico supersiste per ora rimane l’iPod touch, quello che assomiglia molto ad un iPhone, disponibile in due tagli: quello da 32GB a 239€ e quello da 128GB a 359€.

Da oggi, abbiamo deciso di semplificare la nostra lineup di iPod con due modelli di Touch che ospitano il doppio della memoria, in vendita a partire da 239€. Abbiamo invece deciso di interrompere la produzione di iPod Shuffle e di iPod Nano.

Queste le parole di un portavoce di Apple.

Da subito non si troveranno più negli store online e a mano a mano anche negli store fisici; bisogna dire che il primo iPod risale addirittura al 2001 mentre il primo Shuffle al 2005.

Mi chiamo Mario. Dall'età di vent'anni sono un appassionato di tecnologia alla quale mi sono avvicinato grazie alla meteorologia, l'altra mia grande passione. Ho iniziato a risolvere i problemi software per caso e adesso mi dedico totalmente a questo con grande dedizione. Spero che il mio contributo in questo blog possa essere utile ed interessante.