Ebbene sì, IL JAILBREAK dei dispositivi IOS sembra oramai arrivato al definitivo capolinea.

Nelle ultime ore due importanti e storiche REPOSITORY di CYDIA del noto HACKER JAY FREEMAN sono state definitivamente chiuse.IL JAILBREAK

Infatti hanno chiuso i battenti in maniera definitiva e quindi sono stati rimossi anche tutti i TWEAK e contenuti annessi sia MODMY che ZODTTD.

E’ rimasta solo la REPOSITORY di BIG BOSS a fornire gli utenti di TWEAK, APP e altro.

Una volta lo sblocco del dispositivo APPLE era una procedura necessaria, quasi indispensabile.

In questo modo si potevano sfruttare in maniera totale tutte le caratteristiche e le potenzialità dei nostri terminali, andando ad aggiungere ad esempio il MULTITASKING o il CENTRO DI CONTROLLO.

APPLE poi, oltre a chiudere con sempre più efficacia tutte le falle esistenti del suo sistema operativo ha integrato al tempo stesso molti di questi TWEAK rilasciando aggiornamenti sempre più innovativi.

APPLE alla fine ha beneficiato di tutto questo grazie a tutti gli sviluppatori che in qualche modo hanno “contribuito” con fonti di ispirazione a migliorare il suo software.

IL JAILBREAK

IL JAILBREAK (letteralmente: evasione) è una procedura che rimuove le restrizioni software imposte da APPLE nei dispositivi IOS (iPhone, iPad e iPod touch) e TvOS (Apple TV).

Permette di installare software e pacchetti di terze parti, non firmati e autorizzati da APPLE, alternativi a quelli dell’APP STORE.

Dopo aver effettuato il JAILBREAK al proprio dispositivo è possibile installare numerose applicazioni o modificare il software attraverso store alternativi come CYDIA appunto.

Un dispositivo “JAILBROKEN” rimane comunque in grado di lanciare e aggiornare applicazioni comprate dallo store ufficiale.

CYDIA è stato per molto tempo lo store alternativo più diffuso.

JAY FREEMANSaurik“, lo sviluppatore di CYDIA, nell’ agosto 2008 sostenne che il JAILBREAK fosse stato effettuato da oltre 4 milioni di dispositivi, che al tempo erano il 10% dei 40 milioni degli iPhone e iPod touch venduti.

Alcuni tool per il JAILBREAK sono o sono stati: PANGU, TAIG, PWNAGETOOL, REDSNOW, ABSINTHE e SNOWBREEZE.

Il JAILBREAK è un processo che consentiva nei primi IPHONE anche di sbloccare e utilizzare la parte telefonica.

Infatti se si acquistava un IPHONE straniero, oppure se IPHONE era venduto da un determinato operatore e la parte telefonica poteva essere utilizzata in modo esclusivo solo dalle sim dello stesso operatore, era possibile sbloccarlo e utilizzarlo con qualsiasi provider.

AGGIORNAMENTI ASSENTI DA ANNI!

Da molto tempo non escono TOOL per eseguire il JAILBREAK e questo ha portato gli utenti a perdere interesse per lo stesso, non rinunciando ovviamente agli ultimi update da parte di APPLE.

lo stesso JAY FREEMAN ha ammesso:

“Se sempre meno persone si preoccupano di fare il jailbreak, sempre meno sviluppatori creeranno cose interessanti, il che porta a sempre meno ragioni per fare il jailbreak. Ciò implica che meno persone faranno il jailbreak, e dunque sempre meno sviluppatori se ne interesseranno. E alla fine si muore.”

Purtroppo questa è la fine di un’epoca!

Per ulteriori informazioni potete sempre contattarci nella nostra pagina di supporto!

Se i nostri articoli sono di tuo gradimento ci faresti davvero felici se contribuissi al nostro progetto semplicemente mettendo un mi piace o follow alle nostre pagine social, grazie.

 

 

 

Mi chiamo Mario. Dall'età di vent'anni sono un appassionato di tecnologia alla quale mi sono avvicinato grazie alla meteorologia, l'altra mia grande passione. Ho iniziato a risolvere i problemi software per caso e adesso mi dedico totalmente a questo con grande dedizione. Spero che il mio contributo in questo blog possa essere utile ed interessante.